venerdì 26 novembre 2010

Tartellette con zucchero di canna integrale, farcite con crema al cioccolato bianco, panna e vaniglia

tartellette con zucchero di canna integrale farcite con crema di cioccolato bianco, panna e vaniglia


"I libri nascono per essere toccati, presi in mano, a letto, su una panchina, sull'autobus, sul divano, per terra, sdraiati sull'erba. Persino sul cemento. Le persone leggono mentre aspettano. O nelle Stazioni. Sulla sedia a sdraio della spiaggia i romanzi si gustano alle prime ore del mattino o al tramonto. Nella sala d'attesa del dentista allento la tensione leggendo; lo faccio anche dall'estetista per sopportare il dolore della ceretta. Leggevo Lewis Carroll a Disneyland, mentre Mattia si arrotava nelle "tazze di Alice" o scorrazzava su pericolosissime rotaie insieme a suo padre. I miei preferiti sono i treni, la più vasta e multilingue sala di lettura del mondo, in ogni continente. Chi non soffre di nausea legge in auto, come quella signora americana che illumina le pagine con la pila di un casco da minatore mentre suo marito guida ascoltando l'opera. Il libro è fantastico, non ha bisogno di spine, di caricatori, di batterie, sopporta paziente penne, biro, matite, segni e "orecchie". Il libro è la mia vita parallela, mi fa sentire piena di parenti e amici anche se sono morti."

Da: "Noi due come un romanzo" di Paola Calvetti





aurora






te nero bio alla vaniglia

Tartellette  con zucchero di canna integrale,
farcite con crema al cioccolato bianco, 
panna e vaniglia

Ingredienti (x 14 tartellette):

  • 225 gr. di farina 00
  • 25 gr. di zucchero di canna integrale
  • 150 gr. di burro freddo a dadini
  • 2 tuorli
  • 2 cucchiai di acqua fredda
  • cacao amaro per spolverizzare (qb)
  • 1 baccello di vaniglia "Bourbon"
  • 400 ml. di panna da montare
  • 350 gr. di cioccolato bianco di ottima qualità
  • pirottini di media grandezza di ferro

Setacciare la farina in una boule, aggiungere lo zucchero e mescolare. Unire i pezzettini di burro e lavorare l'impasto fino ad ottenere un composto simile a un crumble. Mettere i tuorli e l'acqua in un' altra ciotola e mescolare. Unire gli ingredienti liquidi con quelli solidi, impastare, avvolgere il tutto in una pellicola trasparente e metterla in frigo per 30' circa. Stendere la pasta su di una superficie infarinata e formare dei cerchi con cui rivestire gli stampini . Punzecchiare il fondo con i rebbi di una forchetta e riempirli con dei fagioli secchi, quindi cuocere in forno a 200° per 10 minuti circa. Togliere l'alluminio e i fagioli e continuare la cottura per altri 5'. Sfornarli e lasciarli raffreddare. Dividere a metà per lungo il baccello di vaniglia e portare via grattando con un coltello i semini neri che sono all'interno, versarli in un pentolino con la panna e portarli quasi ad ebollizione. Spezzettare il cioccolato bianco e versarlo nel liquido caldo e profumato. Mescolare fino ad ottenere un composto omogeneo. Montare con una frusta elettrica fino ad ottenere una crema molto densa (ci vogliono 30' circa!). Far riposare in frigo per 30' circa, riportare a temperatura ambiente e montarle di nuovo con la frusta elettrica. Farcire le tartellette con la crema ottenuta e spolverizzare con il cacao amaro. Se non vengono consumate subito, si consiglia di riporle in frigo altrimenti la farcitura può squagliarsi, in sostanza vanno consumate a temperatura ambiente. 
Ricetta presa da "Ricette perfette, Muffin" ma rielaborata dalla sottoscritta.  

Con queste tartellette partecipo al contest del "gatto ghiotto" scadenza 8 dicembre. 

 

21 commenti:

  1. dopo una giornata partita male in stato di super ansia lavorativa, devo ringraziarti, perchè mi hai regalato un angolo di relax!

    ma quella pallina di pelo con due occhioni enormi? dire che è stupendo è poco...come si chiama?

    bacini cara!

    RispondiElimina
  2. che belle e che delizia queste tartellette al cioccolato bianco!! il tea nero lo devo provare...dev'essere magnifico! complimenti.

    RispondiElimina
  3. bellissime e poi niente di meglio di uno spuntino dolce con il tè. Buon weekend

    RispondiElimina
  4. ora come ora potrei uccidere per uno di questi :))

    mi piace molto che la frolal sia poco dolce..

    Io leggo sui treni, è l'unico motivo per cui li sopporto! E da un paio d'anni anche mentre faccio la cyclette ellittica, per quello ci vuole un brevetto speciale :)
    Ciao!

    RispondiElimina
  5. Adoro queste tartellette!Mi piaccioni tanto anche le foto con i libri! Un perfetto connubio...libri e riviste, dolcetto e tea!!!Manca giusto la neve fuori!

    RispondiElimina
  6. Splendide, le tue tartellette. E ancor di più la citazione sui libri...illuminante. Lo penso anch'io, che i libri siano gli unici compagni che non ti tradiranno mai e che, in un modo o nell'altro, non finiranno mai di stupirti..

    RispondiElimina
  7. le tue foto parlano davvero di un momenti intimo, speciale caldo....colorato da questi dolcetti così golosi...e un the .....mmmm lo uso anche io quel the! un bacione

    RispondiElimina
  8. *yummi* le tue tartelette hanno tutta l'aria di essere deliziose *O*!!! ma sa che vado pazza per i tè di altromercato??? ^__^
    Giuliana

    RispondiElimina
  9. mamma mia che golose queste tartellette, e anche le foto molto carine ;-) ciao!

    RispondiElimina
  10. Che dire, la ricetta è perfetta come gli abbinamenti. Bravissssima!!!
    p.s. La foto del gatto è bellissima.

    RispondiElimina
  11. Meravigliose...le foto..le tartellette..i tuoi calzettoni...la citazione...wow!

    RispondiElimina
  12. ma avvertimi per tempo che la prox volta mollo denso e alieni, prendo il treno e vengo giù!
    ah, che pomeriggio godurioso!

    RispondiElimina
  13. Attimi di relax...li adoro...e quelle tartellette...divine!
    baci e buon fine settimana all'insegna del tepore e del relax!

    RispondiElimina
  14. MERAVILGIOSE! E meravigliosa la citazione :) Sai quale regalo mi concedo ogni tanto?? Mi chiudo tutto il pomerig da Feltrinelli e sfoglio e risfoglio fino alla chiusura! E' un piccolo piacere della vita :)

    RispondiElimina
  15. Crema di cioccolato bianco... incredibileeeee!!! che bontà...
    si, leggere è come avere una seconda vita, anzi una terza, una quarta, una quinta, ecc ecc

    RispondiElimina
  16. Che meraviglia!!!Mi piace da morire il tuo post...anche io sono tutto gatto e libro...lo ero anche di più prima dell'arrivo dei miei marmocchi!!!Queste tartellette sono meravigliose nei sapori e nell'aspetto!!!Grazie per il fantastico contributo!!!Baciotto

    RispondiElimina
  17. QUesto post-relax è prorpio quell oche mi ci voleva per iniziare in modo più sereno questa piovosa domenica invernale! E quelle tartelette son odavevro carine, così eleganti, golose...perfette! ps: colgo l'occasione per invitarti apartecipare al mio contest natalizio...vieni a vedere di che si tratta! :-)

    RispondiElimina
  18. Ecco, io leggo tantissimo ma soffro tanto di nausea in treno, aereo, auto, bus e qualsiasi cosa che si muova.....
    Leggo solo a letto o sul divano ma va bene uguale, passo delle ore meraviglisoe.....
    ottime le tue tartellette!!

    RispondiElimina
  19. Ma che bontà questa cosina qua!!!

    RispondiElimina
  20. Alice: quella pallOna di pelo è la mia gattonzola Aurora, che più che una gatta pare una mucca pezzata .. ^^

    Sara: molto buono, ottima qualità per essere un tè in bustine e non in foglia, provalo, è magnifico!

    Aurore: bacione cara!!

    Ciboulette: ma ciao!! ^^ anche io non amo troppo la frolla troppo dolce, in effetti questa con lo zucchero di canna integrale è stata proprio una mia scelta, ben riuscita direi!!

    Cristina: già la neve!! sigh, qui piove sempre ... :(

    Gabri: concordo e purtroppo è sempre poco il tempo da poter dedicare ad una buona ed evasiva lettura .. :(

    Lo: bacione one!!

    Satzuki: intenditrice!! come dicevo sopra, per essere un tè in bustine è di ottima qualità!!

    Fairy: grazieeeeee!!

    Fell cook: grazie!!! ma è merito tutto del soggettOne, che è meraviglioso!!! ^^

    Alessandra: i miei calzettoni alla umpa-lumpa!! ^^

    Mamma: lo sai, quando vuoi!! ^^

    Simo: buona settimana anche a te simo simo!! ^^

    Lauretta&mary: a chi lo dici!! la feltrinelli è diventata la mia seconda casa!!!

    Verdepomodoro: adoro leggere purtroppo, come dicevo prima, sempre troppo poco tempo a disposizione ... :((

    Ambra: e ci credo, con i marmocchi è difficile potersi dedicare a qualsiasi cosa, come mi diceva un mio amico proprio ieri sera: "speriamo che crescano presto così se ne vanno altrettanto presto di casa ...!" ah ah ah!! scherzava ovviamente!! ;-))) anche perchè delle volte se ne vanno, si, ma poi ritornano, come me del resto!! ah ah ah!!

    Claudia: ora vengo a sbirciare! bacione!!

    Zia: anche io soffro di nausea quindi niente macchina, ma quando devo prendere il treno per fortuna non ho di questi problemi ma diciamo che prediligo il tramonto o la notte fonda dove non ci sono rumori e distrazioni cercando così di immergermi completamente nella lettura ..

    Milla: ^__^

    RispondiElimina
  21. Tartellette meravigliose, foto altrettanto belle e... ehi!!! Ma anche tu hai una predilezione per le calze a righe???!!!! ^____________^

    Il Compare mi prende sempre in giro perchè gli dico sempre che non sopporto Pippicalzelunghe epperò lui dice che inconsciamente non è vero perchè scelgo sempre calze rigate!! :*DD

    Guardando la foto con i libri, sembra quasi casa mia... le calze, il cellulare, la candela verde Ikea, il telecomando, il box dei kleenex, tutto UGUALE!!! e perfino la gatta... bè, no, la mia è tigrata dove la tua è nera... :D

    Buona serata cara!

    Un abbraccione!

    RispondiElimina

Nota. Solo i membri di questo blog possono postare un commento.